ad>

Racconta il tuo Palaronda Trek su Instagram

Pubblica le foto del tuo Trekking utilizzando l'hashtag #palarondatrek e menzionando il nostro profilo @palarondatrek e condividi con noi e i tuoi amici la ta esperienza!

Instagram @palarondatrek

Seguici su Instagram

 

Il Ghiacciaio della Fradusta

Il Ghiacciaio della Fradusta


Durante i nostri Trekking,  sia durante il percorso Soft che durante il cammino dell’Hard Trek, poco sotto la zona del Passo di Pradidali basso è possibile fare una piccola deviazione per raggiungere il Ghiacciaio della Fradusta e l’omonima Cima, a 2939 metri d’altitudine.

Quello che oggi si presenta come un Rock Glacier, ossia un ghiacciaio roccioso, dove la roccia ha preso il posto dell’acqua cristallina, era un tempo il secondo ghiacciaio delle Dolomiti per estensione, secondo solo a quello della Marmolada. Gli oltre 200 ettari di superficie rilevati dalle cartografie di fine Ottocento, si sono rapidamente ridotti a poco meno di 8 ettari, principalmente a causa del surriscaldamento globale e dei cambiamenti climatici, che hanno provocato estati particolarmente calde anche a notevoli altitudini, e il conseguente scioglimento del ghiacciaio.

Il destino del Ghiacciaio della Fradusta è dunque, tristemente ormai segnato: i rilievi del Parco di Paneveggio e della Società Alpinisti Tridentini confermano che questo splendido specchio d’acqua sia destinato a scomparire nel giro di pochissimi anni, anche se, ironia della sorte, a poca distanza si trova la Busa di Manna, una dolina in cui nel Febbraio 2013 si è registrata la temperatura record di – 49,6° la più bassa mai registrata in Italia.

 

Photo credits – Diego Buongiorno