ad>

Racconta il tuo Palaronda Trek su Instagram

Pubblica le foto del tuo Trekking utilizzando l'hashtag #palarondatrek e menzionando il nostro profilo @palarondatrek e condividi con noi e i tuoi amici la ta esperienza!

Instagram @palarondatrek

Seguici su Instagram

 

La leggenda dei Monti Pallidi

La leggenda dei Monti Pallidi


Le Dolomiti vengono chiamate anche Monti Pallidi, per il loro pallore lunare che ti tinge di colori accesi al tramonto e alle prime luci dell’alba.

Una delle leggende racconta che un tempo le nostre Dolomiti non avessero questo colore, ma che fossero di roccia più scura. Il giovane principe che abitava il territorio delle Dolomiti, dopo aver esaudito il suo sogno di andare sulla luna, ne aveva sposato la principessa, che aveva fatto ritorno con lui tra le montagne della terra.

I due giovani però scoprirono presto che sarebbero stati costretti a vivere separati, perché la luce chiarissima emanata dalla luna rendeva cieco il principe, mentre la principessa, abituata al candore lunare, non riusciva proprio a vivere tra i monti scuri, temendo che questi la schiacciassero; la principessa fece ritorno sulla luna, mentre il principe saliva a trovarla di tanto in tanto ma solo per poco tempo.

Disperato, mentre passeggiava nella foresta, un giorno il principe incontro, il re dei Salvani, uno gnomo alla ricerca di un regno per lui e i propri sudditi; sentita la storia del giovane, il piccolo re gli propose un patto: egli avrebbe reso le montagne lucenti, e in cambio il principe avrebbe concesso i boschi a lui e al suo popolo di gnomi. Il principe acconsentì, e gli gnomi cominciarono a tèssere sottili fili di luna attorno alle montagne, fino a renderle quasi candide: la principessa potè far ritorno sulle Dolomiti dal suo amato, e i piccoli Salvani trovarono finalmente un regno ai piedi di queste splendide montagne.