Warnung: Bevor Sie zu Ihrer Reise aufbrechen, wenden Sie sich an die Manager, um mehr über die aktuelle Schnee- und Pistenlage zu erfahren.

Palaronda Ferrata 360

Palaronda Ferrata 360 Tour

8 GIORNI / 7 NOTTI | 6.915 m. D+ | 6.830 m. D- | PARTENZA DA SAN MARTINO | 360 € / persona

lI Palaronda Ferrata 360 Tour è l’esperienza più completa, emozionante e divertente per scoprire il massiccio delle Pale di San Martino attraverso una rete di Ferrate e Sentiero attrezzati ben segnalati e in ottime condizioni.

Questo Tour, pensato per chi vuole vivere un’esperienza indimenticabile, percorre l’intero massiccio delle Pale di San Martino da Nord a Sud durante 8 giorni di cammino e di ferrate, prenotando per una o più notti in tutti i Rifugi delle Pale.

Vuoi scoprire i dettagli delle tappe?

Palaronda Ferrata 360

€ 360,00a persona
  • Partenza da San Martino di Castrozza
  • 8 giorni in mezza pensione nei Rifugi delle Pale
  • 1 pass per la Cabinovia Colverde
  • 1 present consegnato al termine del Tour
  • materiale informativo e carta dei sentieri

GIORNO 1 | PRIMA TAPPA

San Martino di C. – Rifugio Mulaz

8h | +765m | -165m | Mulaz

  • Tempo medio di percorrenza: 8 ore
  • Dislivello in salita: 765 m
  • Dislivello in discesa: 165 m
  • Cena e pernottamento: Rifugio Mulaz
VAI ALLA SECONDA TAPPA

Descrizione del percorso

Partenza dal parcheggio della Cabinovia Colverde a San Martino di Castrozza, e salita in Cabinovia fino al Rifugio Colverde (2.000 m. s.l.m.). Da lì, si segue il sentiero 712 (dei Finanzieri) fino al Passo Rolle (parcheggio impianti Castellazzo / Baita Segantini) e salita lungo il sentiero 710 fino a Baita Segantini (2.174 m s.l.m.). Da lì, si scende in Val Venegia verso il Pian della Vezzana (2.010 m s.l.m.) per risalire poi dolcemente lungo il sentiero 749 fino al Passo di Venegiota. Si prosegue quindi verso destra lungo il sentiero 751 seguendo il percorso dell’Alta Via Dolomiti n. 2, costeggiando il versante orientale del Mulaz fino a raggiungere, dopo un breve tratto attrezzato, il Rifugio Mulaz (2.571 m. s.l.m.).

In alternativa, se si parte nel pomeriggio è possibile percorrere una via più breve per l’accesso al Rifugio seguendo il sentiero 710 “Quinto Scalet” che dal Pian della Vezzana sale fino al Passo del Mulaz (2.619 m. s.l.m.) e scende poi al Rifugio Mulaz. Una volta raggiunto il Passo del Mulaz, è possibile raggiungere la Cima (2.906 m. s.l.m.) seguendo tracce e segni rossi in circa 40 minuti per godere di uno splendido panorama sull’intera catena delle Pale di San Martino e sulle cime circostanti.

GIORNO 2 | SECONDA TAPPA

Rifugio Mulaz – Rifugio Rosetta

5h | +790m | -780m | Rosetta

  • Tempo medio di percorrenza: 5 ore
  • Dislivello in salita: 790 m
  • Dislivello in discesa: 780 m
  • Cena e pernottamento: Rifugio Rosetta
VAI ALLA TERZA TAPPA

Descrizione del percorso

Dal Rifugio Mulaz (2.571 m. s.l.m.) si sale in direzione sud verso la Forcella Margherita (2.655 m. s.l.m.) lungo il sentiero 703, ai piedi della Cima del Focobon. Dopo circa una mezz’ora, si imbocca la Ferrata che porta al Passo delle Farangole (2.814 m. s.l.m.) per scendere poi lungo la Val Grande in direzione Val delle Comelle, sul percorso dell’Alta Via delle Dolomiti n. 2 fino a quota 2.290 m. s.l.m. Si costeggia quindi il versante settentrionale della Val delle Comelle in leggera salita, per raggiungere il Pian dei Cantoni (2.313 m. s.l.m.) e risalire poi al Rifugio Rosetta (2.581 m. s.l.m.).

Possible variante: dalla Val Grande, prima di scendere verso l’orrido delle Comelle, si imbocca il sentiero 716 in direzione Bivacco Brunner (2.667 m s.l.m.) e risalire poi verso la Cima della Vezzana (3.192 m. s.l.m., la più alta del gruppo delle Pale di San Martino) per la Ferrata Gabitta d’Ignoti. Dalla Cima Vezzana, si scende poi in direzione Passo Travignolo e successivamente per la Val dei Cantoni lungo il sentiero 716, per risalire al Passo Bettega (2.660 m. s.l.m.) e raggiungere quindi l’altopiano delle Pale di San Martino e il Rifugio Rosetta (2.581 m. s.l.m.).

GIORNO 3 | TERZA TAPPA

Rifugio Rosetta – Rifugio Rosetta (anello)

7h | +1270m | -1270m | Rosetta

  • Tempo medio di percorrenza: 7 ore
  • Dislivello in salita: 1270 m
  • Dislivello in discesa: 1270 m
  • Pernottamento: Rifugio Rosetta
VAI ALLA QUARTA TAPPA

Descrizione del percorso

Dal Rifugio Rosetta si scende per il sentiero 701 in direzione San Martino di Castrozza fino a quota 2.300 m. s.l.m. per seguire poi il sentiero 712 (dei Finanzieri) fino ad arrivare all’attacco della Ferrata Bolver Lugli al Cimon della Pala, recentemente rinnovata. La ferrata, molto aerea e panoramica, si sviluppa sulla parete meridionale del Cimon della Pala e permette di raggiungere il Bivacco Fiamme Gialle (3.005 m. s.l.m.). Dal Bivacco, si scende poi in direzione Passo del Travignolo (2.935 m. s.l.m.), da cui è possibile ammirare uno splendido panorama sulla Val Venegia e sull’itinerario di salita del primo giorno di Tour. Per tornare al Rifugio Rosetta, si scende lungo la Val dei Cantoni lungo il sentiero 716 per risalire al Passo Bettega (2.660 m. s.l.m.) e raggiungere quindi l’altopiano delle Pale di San Martino ed il Rifugio.

Possibile variante: Dal Passo Travignolo è possibile salire, in poco più di un’ora, sulla vicina Cima della Vezzana (3.192 m. s.l.m.) lungo il sentiero 716 raggiungendo così la Cima più alta del gruppo delle Pale di San Martino.

GIORNO 4 | QUARTA TAPPA

Rifugio Rosetta – Rifugio Velo della Madonna

5h | +510m | -730m | Velo

  • Tempo medio di percorrenza: 5 ore
  • Dislivello in salita: 510 m
  • Dislivello in discesa: 730 m
  • Pernottamento: Rifugio Velo della Madonna
VAI ALLA QUINTA TAPPA

Descrizione del percorso

Dal Rifugio Rosetta (2.581 m. s.l.m.) si scende lungo il sentiero 702 fino al Col dele Fede (2.278 m. s.l.m.), tenendo poi la sinistra e imboccando il sentiero 715 fino al Passo di Ball (2.443 m. s.l.m.). Dal Passo, si sale lungo il sentiero 714 lungo il Sentiero attrezzato Nico Gusela, fino a raggiungere la Forcella Stephen e la vicina Cima di Val di Roda (2.791 m. s.l.m.), da cui si gode di uno splendido panorama su San Martino di Castrozza. Si scende quindi seguendo il sentiero 714 fino alla loc. Porton (2.480 m. s.l.m.) e si segue poi il sentiero 739 fino a raggiungere il Rifugio Velo della Madonna (2.358 m. s.l.m.), percorrendo l’omonima ferrata.

GIORNO 5 | QUINTA TAPPA

Rifugio Velo della Madonna – Rifugio Treviso “Canali”

6h | +520m | -1200m | Treviso

  • Tempo medio di percorrenza: 6 ore
  • Dislivello in salita: 520 m
  • Dislivello in discesa: 1200 m
  • Pernottamento: Rifugio Treviso “Canali”
VAI ALLA SESTA TAPPA

Descrizione del percorso

Dal Rifugio Velo della Madonna si sale lungo il sentiero 742 (del Cacciatore) fino alla Cima della Stanga (2.550 m. s.l.m.) scendendo in Val Pradidali sotto l’imponete parete est del Sass Maor. Giunti alla località Pedemonte (Pòrtela) (1.627 m. s.l.m.) si prosegue poi lungo il sentiero 709 in direzione dei ruderi della Malga Pradidali (1.428 m. s.l.m.) e quindi Malga Canali (1.302 m. s.l.m.). Si prosegue quindi lungo la strada forestale seguendo il segnavia 707 fino a quota 1.428, da cui si sale poi in circa mezz’ora al Rifugio Treviso “Canali” (1.634 m. s.l.m.).

Possibile variante: per riempire la giornata è possibile, una volta arrivati al Rifugio Treviso “Canali”, percorrere la vicina Ferrata del Canalone, a soli 5 minuti. Si rientra poi lungo il sentiero 720, per un totale di circa due ore di cammino.

GIORNO 6 | SESTA TAPPA

Rifugio Treviso “Canali” – Rifugio Treviso “Canali” (anello)

6h | +1200m | -1200m | Treviso

  • Tempo medio di percorrenza: 6 ore
  • Dislivello in salita: 1300 m
  • Dislivello in discesa: 1200 m
  • Pernottamento:Rifugio Treviso “Canali”
VAI ALLA SETTIMA TAPPA

Descrizione del percorso

Dal Rifugio Treviso “Canali” si segue il sentiero 707 in direzione Passo Canali e dopo circa due ore di cammino si imbocca la Ferrata Fiamme Gialle per raggiungere il Bivacco Reali (2.595 m.s.l.m.). Dal Bivacco Reali è possibile salire, in poco più di un’ora di cammino, la Cima della Croda Granda (2.849 m. s.l.m.). Il rientro avviene percorrendo il sentiero che dalla Croda Granda segue la cresta meridionale in direzione Bivacco Menegazzi e Forcella delle Mughe (2.244 m. s.l.m.), dalla quale si scollina e si scende ritornando così al Rifugio Treviso “Canali” (1.634 m. s.l.m.).

GIORNO 7 | SETTIMA TAPPA

Rifugio Treviso “Canali” – Rifugio Pradidali

5h | +1260m | -620m | Pradidali

  • Tempo medio di percorrenza: 5 ore
  • Dislivello in salita: 1260 m
  • Dislivello in discesa: 620 m
  • Pernottamento: Rifugio Pradidali
VAI ALL’ULTIMA TAPPA

Descrizione del percorso

Dal Rifugio Treviso si scende lungo il sentiero 707 fino a raggiungere, dopo circa 30 minuti, il sentiero 711. Si risale lungo il sentiero 711 fino a raggiungere il Bivacco Minazio (2.250 m s.l.m.) e il Passo delle Lede (2.695 m. s.l.m.). Dal Passo, si scende lungo un piccolo tratto attrezzato lungo la Val Pradidali, fino a incrociare il sentiero 709 che, in poco meno di un’ora di cammino, permette di raggiungere il Rifugio Pradidali (2.278 m. s.l.m.)

GIORNO 8 | ULTIMA TAPPA

Rifugio Pradidali – San Martino di C.

6h | +200m | -1030m | S. Martino

  • Tempo medio di percorrenza: 6 ore
  • Dislivello in salita: 200 m
  • Dislivello in discesa: 1030 m
  • Pernottamento: rientro a San Martino di C. (non incluso)

Descrizione del percorso

Dal Rifugio Pradidali si procede in direzione Rifugio del Velo seguendo il segnavia 739, imboccando dopo circa mezz’ora di cammino la Ferrata del Porton. Una volta uscita dalla Ferrata in loc. Porton (2.480 m. sl.m.), ci si affaccia su San Martino di Castrozza, meta di arrivo del Palaronda Ferrata 360. Si scende seguendo il sentiero 739b e si percorre in discesa la Ferrata dela Vecia, seguendo i sentieri 721 prima e 702 poi fino a San Martino di Castrozza (1.450 m. s.l.m).

Palaronda Ferrata 360

€ 360,00a persona
  • Partenza da San Martino di Castrozza
  • 8 giorni in mezza pensione nei Rifugi delle Pale
  • 1 pass per la Cabinovia Colverde
  • 1 present consegnato al termine del Tour
  • materiale informativo e carta dei sentieri
Consiglio per chi è veramente preparato ed ha tante ore di montagna sulle gambe e sulle spalle a portare zaini. ci sono alcuni passaggi che non sono così scontati ed abbisognano di una certa esperienza anche di movimento su roccia e discesa di ghiaioni. Esperienza davvero unica!
AdrianoPalaronda Trek, 2018

Ti abbiamo convinto? Prenota subito!

INFORMATIVA AI SENSI DELLA DISCIPLINA SULLA TUTELA DEI DATI PERSONALI.

La presente Informativa viene resa ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 (di seguito “GDPR”), relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali.
Il presente sito web (di seguito “Sito”) e tutti i servizi che qui vengono erogati (di seguito “Servizi”) non sono destinati a minori di 16 anni e Azienda per il Turismo San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi, nella sua qualità di titolare del trattamento (di seguito “Società” o “Titolare”), non raccoglie intenzionalmente informazioni personali riferite ai minori. Nel caso in cui informazioni su minori fossero involontariamente registrate, su richiesta degli utenti il Titolare le cancellerà tempestivamente.

Base giuridica e finalità del trattamento

I Suoi dati personali sono trattati:
A) senza il Suo consenso espresso, per le seguenti finalità:
• Per dare esecuzione alla sua richiesta di informazioni relativamente ai ns prodotti o per ricevere informazioni sui nostri rivenditori;
B) solo previo Suo specifico e distinto consenso, per le seguenti altre finalità:
• svolgimento, previo Suo espresso consenso scritto, di attività di marketing diretto, quali l'invio - anche tramite e-mail, SMS ed MMS - di materiale pubblicitario e di comunicazioni aventi contenuto informativo e/o promozionale in relazione a prodotti o servizi forniti e/o promossi dal Titolare, ivi compresi omaggi e campioni gratuiti;

Periodo di conservazione dei dati

I Suoi dati personali saranno trattati per il tempo strettamente indispensabile al perseguimento delle sopra indicate finalità, trascorso il quale saranno cancellati o resi anonimi.
Con specifico riguardo alle finalità descritte al punto B), i Suoi dati personali saranno trattati per 24 mesi con riferimento a quelle di Marketing, salvo intervenga prima la revoca del Suo consenso, che potrà riguardare tutte, una o alcune di esse.

Natura del conferimento dei dati e conseguenze in caso di rifiuto

Per le finalità di cui alla lettera a) del punto precedente, il conferimento dei dati è necessario, e costituisce condizione indispensabile per evadere la sua richiesta di informazioni. Per le finalità di cui alla lettera b) il conferimento dei dati è facoltativo e l'eventuale rifiuto di conferire tali dati e di prestare il relativo consenso comporta l'impossibilità per il Titolare di dar seguito alle attività di marketing diretto e di profilazione ivi indicate, ma non pregiudica la possibilità per il richiedente di ottenere vedere evasa la sua richiesta di informazioni.

Ambito di comunicazione dei dati e categorie di destinatari

I Suoi dati potranno essere comunicati:
- per le finalità di cui al punto A), a dipendenti e collaboratori del Titolare, nella loro qualità di autorizzati del trattamento e/o amministratori di sistema;
- per le finalità di cui al punto B), a società terze o altri soggetti che svolgono attività in outsourcing per conto del Titolare in qualità di responsabili del trattamento;
qualora i Suoi dati dovessero essere trattati per conto della Società da parte di soggetti terzi, questi saranno designati come responsabili del trattamento con apposito contratto od altro atto giuridico; i Suoi dati non saranno in ogni caso oggetto di diffusione.

Trasferimento dati verso un paese terzo e/o un’organizzazione internazionale

I Suoi dati personali non saranno oggetto di trasferimento presso Paesi Terzi non europei.

Diritti degli interessati

Lei ha il diritto (v. artt. 15 -22 del GDPR) di chiedere alla ns. Società di accedere ai Suoi dati personali e di rettificarli se inesatti, di cancellarli o limitarne il trattamento se ne ricorrono i presupposti, nonché di ottenere la portabilità dei dati da Lei forniti solo se oggetto di un trattamento automatizzato basato sul Suo consenso o sul contratto.
Lei ha altresì il diritto di revocare il consenso prestato per le finalità di trattamento che lo richiedono, ferma restando la liceità del trattamento effettuato sino al momento della revoca.
Lei ha anche il diritto di proporre reclamo all’autorità di controllo competente in materia, Garante per la protezione dei dati personali.

Soggetti Del Trattamento

Titolare del trattamento dei Suoi dati personali è Azienda per il Turismo San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi, con sede in Via Dante 6, 38054 Fiera di Primiero (TN), Tel. 0439.62407, Fax 0439.62992, codice fiscale e iscrizione al registro imprese di Trento n.01904620224, R.E.A. TN – 186371, partita iva 01904620224, email: aptsmart@pec.it

Ultimo aggiornamento: maggio 2019.

La presente Informativa potrà subire variazioni. Si consiglia, quindi, di controllare regolarmente questa pagina web e di tenere in considerazione la versione più aggiornata dell’informativa ivi riportata.